Il Gruppo Astralis pubblica il prospetto per IPO

Il Gruppo Astralis ha condiviso il prospetto e i piani per l’imminente offerta iniziale di prodotti (IPO) sul primo mercato in crescita del Nord Nasdaq.La società madre di Astralis, Origene e Future FC ha in programma di offrire azioni dal 18 al 29 novembre.

Il Gruppo Astralis sta cercando di aumentare tra 125 milioni di DKK (£ 14.307.500) e 150 milioni di DKK (£ 17.170.833). Al prezzo di DKK 8,95 (£ 1,02) per azione, i proventi dell’offerta – qualora risultasse di successo – si dice che siano distribuiti come segue: 50-60 percento sui buy-in in campionato, 15-20 percento sugli investimenti a portata internazionale, 10-15 percento sullo sviluppo del prodotto e 10-15 percento sullo sviluppo del marchio.

La società ha una strategia triennale per la crescita che prevede il ridimensionamento e lo sviluppo del suo modello di prestazioni, l’ampliamento del portafoglio marchi e l’ottimizzazione della sua piattaforma commerciale.

“I ricavi delle sponsorizzazioni dovrebbero raddoppiare dal 2019 al 2020 e aumentare del 40% dal 2020 al 2021”, secondo il prospetto. Astralis Group è attualmente in trattativa con Audi, Jack & Jones, Unibet, Logitech G, Secretlab, OMEN di HP e Turtle Beach.

Il gruppo Astralis punta a realizzare entrate nette comprese tra 40-43 milioni di DKK (4,6-4,9 milioni di £) nel 2019, tra 60-70 milioni di DKK (6,9-8 milioni di £) nel 2020 e tra 85-100 milioni di DKK ( £ 9,7-11,5 milioni) nel 2021.

Nel prospetto, il Gruppo Astralis afferma di essere a conoscenza di “varie iniziative all’interno dell’ecosistema Counter-Strike per l’istituzione di nuove strutture di lega” in cui la partecipazione potrebbe costare fino a € 2 milioni (£ 1,7 milioni). Dichiara inoltre che, con l’investimento, rimborserebbe un prestito che è stato preso in parte per pagare la quota di iscrizione al LEC di Riot Games.

Nikolaj Nyholm, Co-CEO di Astralis Group ha discusso della formazione di Astralis Group nella brochure: “Nell’agosto 2019, Jakob [Lund Kristensen] e io abbiamo acquistato le squadre per creare il Gruppo Astralis. Insieme a un’organizzazione agile di profili esperti e innovativi di sport tradizionali, sport, intrattenimento, media e tecnologia, abbiamo deciso di creare i team più forti e i marchi più coinvolgenti a livello globale. ”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.