Women in Esports: Roehampton University presenta una nuova borsa di studio

Roehampton University a Londra ha annunciato che offrirà una borsa di studio, definita con il nome di “Women in Esports” a partire da settembre 2020.

L’iniziativa offrirà quattro borse di studio agli studenti del primo anno, ciascuna del valore fino a £ 1.500. 

Il programma è progettato per aumentare la diversità e l’inclusione nel settore degli eSport, nonché “ispirare la prossima generazione” di professionisti degli eSport femminili.

Oltre all’incentivo finanziario, le borse di studio offriranno agli studenti una serie di opportunità per accelerare la carriera degli eSport. 

Il campo di applicazione comprende un programma di tutoraggio dedicato, oltre a collegarli con i professionisti del settore senior.

Roehampton Esports ha inoltre curato una serie di partnership per operare nell’ambito del settore, includendo Women in Games, la National University Esports League (NUEL), Cat Collective, Special Effect ed London Esports.

Secondo gli accordi, Women in Games ospiterà sessioni settimanali di eSport per sole donne disponibili per le studentesse, nonché ulteriori opportunità di networking.

In collaborazione con G-Science, società di performance di eSport, l’università svilupperà un programma di “gioco sano” incentrato sul benessere mentale e fisico degli studenti.

Sia i beneficiari delle borse di studio che gli studenti dell’Università di Roehampton avranno accesso alla Roehampton Esports Arena, uno spazio dedicato agli sport nel campus. 

Il termine ultimo per fare domanda per il primo round di borse di studio Women in Esports è il 1 settembre.

COMMENTI DEI PROTAGONISTI

La professoressa Anna Gough-Yates, Provost, Università di Roehampton , ha commentato in un comunicato:

“Siamo orgogliosi di essere coinvolti e all’avanguardia nello sviluppo di talenti per un settore eccitante ed emergente come gli eSports. Diversità e inclusione sono valori tenuti in grande considerazione presso l’Università di Roehampton e la borsa di studio è un altro esempio di come implementiamo ciò nell’esperienza degli studenti e nelle attività extracurricolari a loro disposizione. “

Marie-Claire Isaaman, CEO di Women in Games, ha aggiunto:

“Women in Games accoglie le borse di studio Women in Esports come una mossa molto positiva per incoraggiare l’ulteriore diversità e l’inclusione negli eSport. 

Diamo anche il benvenuto all’Università di Roehampton come uno dei nostri primi ambasciatori educativi. ”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *