Secondo quanto riferito, FACEIT avrebbe sospeso ECS a favore del sito B.

L’organizzatore del torneo FACEIT interromperà l’ECS a favore della produzione di un campionato chiamato “B Site”, secondo un rapporto di DBLTAP.

Se fosse vero, questo sviluppo conclude otto stagioni del Counter-Strike: Global Offensive League che corre ogni due anni dal 2016.

Nonostante una presunta data di lancio fissata per marzo, ci sono stati dettagli limitati sul sito B oltre al titolo provvisorio della lega e al coinvolgimento di Duncan “Thorin” Shields.

Le squadre che hanno riferito di essere in trattative con il sito B includono Cloud9, MIBR e Astralis, con il leader del gioco Lukas “gla1ve” Rossander che conferma i colloqui ma negando che il suo team abbia ancora preso alcuna decisione in merito ai loro piani per il 2020.

Come confermato in un video caricato da Thorin, è entrato a far parte del campionato sia come talento della macchina da presa che come direttore creativo. Come per il video, il suo coinvolgimento coinvolgerà avere voce in capitolo nella direzione generale della lega per quanto riguarda i contenuti, il tono generale della trasmissione, il modo in cui ritrae l’azione e come viene utilizzato il talento della trasmissione.

Thorin ha anche spiegato che il campionato richiederà tra le 10 e le 12 settimane del calendario annuale CS: GO, le squadre non gareggeranno in ciascuna di quelle settimane e le squadre che non hanno acquistato possono ancora qualificarsi per competere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *