LogicalMacrochip: eSports Activity incontra il player di LYSE Foundation protagonista della top 10 Italia dei giocatori di Crash team Racing!

Eccoci pronti per la seconda tappa del nostro viaggio esclusivo in compagnia dei player in forze presso Lyse Foundation!

Un lavoro editoriale che si pone come obiettivo quello di raccontare dal punto di vista di questi giovani “attori”, un fenomeno – quello eSport – esploso definitivamente anche in Italia dopo i vari “boom mondiali” e che nell’ultimo periodo ha registrato clamorosi punti di crescita nonostante la profonda crisi generata dall’emergenza Covid19.

Ricordiamo che Lyse è una delle più interessanti e attive fondazioni eSport attualmente operanti su tutto il territorio italiano, ideata e promossa da Alessio e Bernardo Berni, oggi riunisce un gran numero di player e team protagonisti assoluti delle più importanti Leghe e competizioni eSport nazionali.

La fondazione è divenuta partner ufficiale del nostro sito web eSports Activity da qualche mese.

In occasione, di questa collaborazione, abbiamo incontrato e intervistato Ivan Muscatiello, un giovane gamer di soli 20 anni originario della Puglia emerso sulle varie piattaforme da gioco con il nik LogicalMacrochip.

La passione per i videogames e il divertimento per l’eSport, hanno da sempre rappresentato una parte fondamentale dell’indole di questo giocatore, divenuto nel tempo uno dei protagonisti assoluti del panorama nazionale dedito al gioco Crash team Racing.

Le sue prime esperienze video ludiche sono riconducibili al suo trasferimento a Torino, quando Ivan inizia a giocare e sperimentare una delle prime versioni di Super Smash Bros per Switch in compagnia dei suoi amici. L’occasione per fare gruppo e intrattenersi, ben presto diventa un “cult” fatto di tornei settimanali pur non essendo proprietario diretto di una console da gioco.

Ad un certo punto LogicalMacrochip lascia Torino; oltre al capoluogo piemontese saluta amici e Switch, protagonisti di tante avventure eSport indimenticabili.

Il legame tra gioco e gamer si interrompe per un breve periodo fino a esplodere nuovamente e in maniera definitiva nel 2019. Da quel momento chiave, Ivan non ha più smesso di allenarsi e gareggiare.

Il suo ritorno all’eSport coincide con il rilascio del nuovo Crash Team Racing Nitro-Fueled per PS4, mentre la prima competizione ufficiale arriva su piattaforma ESL durante l’estate, torneo nel quale riesce immediatamente a piazzarsi sul podio.

La consacrazione ufficiale però arriva in occasione del primo e più grande torneo nazionale, conosciuto all’epoca come Baghdad Gaming Championships oggi riorganizzato e chiamato Praxysm gaming. In questa occasione LogicalMacrochip arriva alle fasi finali con il numero più alto di punti.

Attualmente il player compete in gran parte dei tornei online organizzati dalla community di CTR Nitro-Fueled, in particolare sul server Discord CTR Competitive Hub o CTR League.

Gara dopo gara continua a collezionare vittorie che lo hanno portato ad essere notato da Lyse Foundation da qualche mese oltre che garantirgli un posto da protagonista nella top 10 italiana della sua disciplina eSport.

ECCO LA NOSTRA INTERVISTA ESCLUSIVA

1- Ivan Muscatiello, conosciuto sicuramente molto più con il nome di LogicalMacrochip. Come e quando trova ispirazione il tuo nik?

Mi venne in mente quando uscì LittleBIGPlanet 2 e inaspettatamente mi piacque molto giochicchiare con gli strumenti logici messi a disposizione nella modalità Crea. Chi ci giocò all’epoca può ricordare uno dei Pin chiamato “Macrochip”.

____________________________________________

2 – Sei un vero esperto di Crash team Racing, parlaci delle caratteristiche principali del gioco

A mio parere, le due caratteristiche principali che rendono CTR diverso dagli altri giochi di kart sono il sistema di turbo e il controllo del kart.

Durante la gara, in ogni singolo istante è possibile ottenere una spinta turbo effettuando una derapata (saltando, mantenendo premuti il tasto di salto e una direzione) e premendo il secondo tasto di salto quando la barra turbo si riempie al momento giusto. Si possono ottenere fino a tre spinte nella stesa derapata. A prima vista potrebbe sembrare molto semplice, ma ci vorranno mesi prima di prenderci veramente la mano. Questa tecnica può essere ripetuta in continuazione dall’inizio della gara fino alla fine, e farlo è imperativo per andare sempre alla velocità massima.

Per quanto riguarda la manovrabilità del kart, una volta imparate un paio di tecniche particolari, si è in grado di fare inversioni di marcia improvvise e serpentine strettissime, cose impossibili in altri giochi di kart. Evitare trappole piazzate dagli avversari diventa così molto più avvincente e più che mai una questione di abilità.

A meno che la connessione internet non vada male e venga preso da una boccetta invisibile…

____________________________________________

3- Hai iniziato a giocare su Switch per poi passare definitivamente a piattaforma PS4, quale differenza c’è tra le due tipologie di console?

L’unica differenza rilevante tra console è il controller. Alcune persone possono trovare molto fastidio nell’essere costrette ad usare controller a cui non sono abituate, e sono convinte che ci voglia troppa fatica per abituarcisi. Personalmente non trovo alcun problema nell’usare controller diversi, fermo restando che il gioco sia studiato apposta. Ad esempio, CTR è studiato per essere giocato con controller tradizionali. Ho provato a giocarci su Switch con i Joy-Con e usare tecniche avanzate è estremamente scomodo, così come col controller per GameCube.

____________________________________________

4- La tua passione per i videogames immersa nella vita di tutti i giorni. Come vivi la le tue giornate e in quali misure alterni gioco e studio?

Essendo arrivato ad un età in cui ho bisogno di mettere in primo piano il lavoro, passo la maggior parte del tempo dedicandomi ad esso. Gioco molto di meno rispetto a tre o quattro anni fa ma riservo il giusto tempo al giocho in serata come occasione per rilassarmi.

____________________________________________

5 – Sei in Lyse Foundation da pochi mesi, quali bilanci è possibile tracciare dall’inizio di questa breve avventura?

In questo ultimo paio di mesi ho partecipato ad un paio di tornei a squadre organizzati dai server Discord più grandi della comunità di CTR. Sfortunatamente non arriviamo molto lontano, ahah.

Tuttavia nella 3° stagione del torneo tutti contro tutti del CTR League sono riuscito ad arrivare ai quarti di finale!

____________________________________________

6 – Quali sono i tuoi prossimi tornei in programma e quali gli obiettivi futuri?

Il mio prossimo torneo sarà il 4vs4 in programma il 9 Maggio e organizzato dal CTR Competitive Hub. Sarò in squadra con alcuni amici con i quali ho già giocato in precedenza.

Per quanto riguarda il futuro, sicuramente continuerò a partecipare ai tornei online ma senza troppo impegno. Credo che giocare con persone dello stesso livello sia la parte più divertente dell’esport.

Segui LogicalMacrochip sui canali ufficiali:

YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCc670a5JllD3_aI7rxuUU1Q?view_as=subscriber

TWITTER: https://twitter.com/LogicalMcrochip)

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/logicalmacrochip/?hl=it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *